Come addestrare un cane

Come addestrare un cane

Vi starete chiedendo come addestrare un cane se avete appena accolto un cucciolo in famiglia o avete realizzato che è giunto il momento di educare il vostro amico a quattro zampe. Sebbene l’argomento sia molto vasto e meriterebbe ben più che un solo articolo, proveremo nelle prossime righe a fornirvi una guida essenziale per muovere i primi passi nell’educazione del vostro cane.

Come addestrare un cane

Una piccola premessa va fatta riguardo l’età del tuo cane. Se infatti sei preoccupato perché non è più un cucciolo e hai paura che sia troppo tardi, sei completamente fuori strada. Al contrario, i cani adulti si prestano più facilmente all’addestramento perché in possesso di maggiore autocontrollo. Educare un cane lungo il corso della sua vita inoltre lo stimolerà a mantenere la mente attiva e darà nuovo vigore al vostro rapporto.

Come addestrare un cane

All’inizio potrete sentirvi travolti da questa esperienza, soprattutto se è la prima volta che educate un cane. Questo è perché addestrare il vostro cane è un percorso che farete assieme e dal quale uscirete entrambi più ricchi e cresciuti. Il processo di addestramento è infatti pieno di soddisfazioni, l’importante è non demoralizzarsi mai.

Perché è importante l’educazione di un cane

Prima di capire come addestrare un cane facciamo un passo indietro e dedichiamoci all’importanza dell’educazione del nostro compagno peloso. Un cane addestrato e in grado di capire e rispondere ai comandi rende sicuramente più facile la vita del padrone, ma non solo. Soltanto attraverso l’addestramento si potrà mettere un cane davvero nella situazione di capire una situazione e comportarsi di conseguenza. Un cane educato è anche un cane più calmo, equilibrato e soprattutto sicuro, per sé stesso e per gli altri.

Come addestrare un cane: 5 consigli per iniziare

Crea una routine

Come per gli esseri umani, la routine costituisce un elemento infallibile per il benessere dei cani. Abitua il tuo cane a mangiare sempre negli stessi orari, lo stesso per le altre attività come la passeggiata per i bisogni, l’attività fisica, il gioco o il riposo. In questo modo saprà quando aspettarsi di dover svolgere i propri compiti e sarà più pronto, soprattutto per le sessioni di addestramento.

come addestrare un cane

Come addestrare un cane con gesti e associazioni di idee

Pensi che il singolo comando vocale sia sufficiente a far capire al tuo cane cosa fare o che alzando la voce risulterai più autorevole ed efficace? Sappi che hai ancora molto da imparare su come addestrare un cane. I normali modi in cui comunichiamo tra umani e che spesso ci sembrano intuitivamente migliori, spesso non hanno il minimo senso per gli animali.

Un comando vocale funziona solo se avete creato precedentemente un’associazione mentale che colleghi il suono della parola al gesto da compiere. In questo ci è molto di aiuto il linguaggio non verbale, infatti quello che possiamo comunicare con il nostro corpo va oltre quello che i cani percepiscono da quanto diciamo. Se ci mostriamo rigidi, per esempio, con la bocca serrata, i lineamenti del viso irrigiditi e una posizione notevolmente eretta, sembriamo aggressivi. Al contrario una postura più rilassata, la bocca aperta e la posizione laterale piuttosto che frontale, invieranno al vostro cane sentimenti di apertura e cordialità.

Indispensabile per l’associazione mentale comando-gesto è la gratificazione. Premiate il vostro cane ogni volta che risponde positivamente ad un comando, eseguendolo correttamente. Il premio deve essere goloso e succulento, ma in quantità moderata. Usate snack per cani che vadano aldilà dell’abitudine del cucciolo, così che realizzi che si tratta di un premio. Con il tempo imparerete come addestrare un cane anche scegliendo i premi giusti, più difficile è il compito e più golosa deve essere la ricompensa. Inoltre, non fate passare molto tempo tra comando, gesto compiuto e premio. II cane deve capire bene che le tre cose sono associate, se fate passare più di tre secondi tra le fasi potrebbe distrarsi e vanifichereste i vostri sforzi.

come addestrare un cane

Organizzate bene le sessioni di addestramento

Ricordate che i cani, specialmente se piccoli, hanno un tempo di attenzione piuttosto limitato quindi dovrete organizzarvi bene. Non è possibile imparare come addestrare un cane senza dedicarci nel modo adeguato. Come in tutti i processi di allenamento, meglio sessioni brevi tutti i giorni che una lunga lezione una volta la settimana. Sessioni estenuanti stancherebbero inutilmente entrambi e finirebbero per essere frustanti perché difficilmente efficaci. Il consiglio è quello di dedicarsi all’addestramento due volte al giorno per 15-20 minuti.

Come addestrare un cane senza punirlo

Punire un cane è totalmente inutile, al massimo va sgridato se fa qualcosa che non deve in modo che se ne renda conto. L’unico modo per addestrare un cane è ricorrere al rinforzo positivo. La concezione umana della punizione infatti è del tutto estranea ai cani, quindi non potrebbero imparare niente di utile. Se siete interessati a scoprire di più sull’importanza della cura del vostro animale domestico, leggete il nostro articolo dedicato.

Evita le cattive abitudini e sii coerente

Non si può imparare come addestrare un cane senza disciplina e continuità. Evita fin da subito le cattive abitudini perché liberarsene sarà molto difficile. Se dai da mangiare al tuo cane mentre sei a tavola, assocerà al cibo quel contesto e lo chiederà ogni volta. Inoltre fai in modo che non si confonda mai, la coerenza viene prima di tutto. Tutti i componenti della famiglia devono rispettare le stesse regole e impartire i comandi con le stesse parole. Non serve a niente insegnargli a non salire sul divano se qualcuno in casa poi glielo concede. Allo stesso modo, se lo avete educato a non saltare sulle persone, dovete fare in modo che chi lo incontra non glielo lasci fare.

Aggiungi commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *