Tutto sul barboncino

Tutto sul barboncino

Se volte sapere tutto sul Barboncino siete nel posto giusto. L’origine dei barboncini viene attribuita alla Francia. A contraddirsi la natalità di questa stupenda razza ci sono Italia (barbone Italiano), Francia e Germania.

La nascita del Barboncino

In realtà, l’ipotesi più plausibile è collegata alle origini del barboncino al barbet, la razza citata in molte opere fin dal XVI. A quell’epoca era una razza particolarmente diffusa in Francia.

Il nome barboncino deriva dalla parola “canard” (Anatra); infatti, nei tempi passati il barboncino, essendo dotato di un ottimo fiuto e una vera predilezione per l’acqua, era usato per la caccia alle anatre.

La classificazione del FCI (cani da compagnia), il barboncino si posiziona al 9° posto. In maniere più specifica è posizionato nella seconda sezione dedicata ai cani di questa razza.

Al barboncino gli è stata data l’etichetta di cane aristocratico nei tempi passati a partire dal XVII, era molto apprezzato come cane da compagnia soprattutto dalle nobildonne. L’etichetta che gli è stata assegnata è entrata a fa parte dell’immagine collettiva, ancora oggi gli viene attribuita come cane di lusso.

Tutto su i barboncini, I pregi:

Il Barbone è un cane dal carattere brillante e allegro. Il barboncino è un cane molto intelligente, è facile d’addestrare, impara facilmente grazie alla sua predisposizione. Una dimostrazione della sua intelligenza, in passato era usato come cane guida. In seguito era sostituito dal pastore tedesco perché è più robusto. I Barboni infatti, sono molto affettuosi e con un grande senso alla famiglia, per carattere, non sono cani aggressivi e perciò non risultano nemmeno adatti alla guardia o alla difesa. Il Barbone è comunque un cane di iniziativa ed è dotato di un pizzico di furbizia, perciò non obbedirà mai ad un comando che ritiene (a suo avviso), assurdo o privo di senso.

Il suo carattere è vivace e gioioso mette tutti di buonumore:

  • Si distingue per la devozione verso il proprio padrone e la famiglia.
  • Adora la compagnia dei bambini e dovizioso nel giocare con loro.
  • Non è mai aggressivo con le presone, è socievole nei confronti di altri animali e ama estremamente l’acqua.

L’allevamenti del barboncino

Per prendere un barboncino da un allevamento deve avere dei requisiti:

  • il venditore deve fornire il libretto sanitario del cane, dove devono essere riportati i vaccini contro le malattie virali e trattamenti antiparassitari che il cucciolo è stato sottoposto.
  • Deve esserci un contratto di vendita, dove sopra deve esserci scritta la buona salute del cucciolo.
  • Il cucciolo deve l’asciare l’allevamento al compimento del 60entesimo giorno con l’iscrizione alla angrafe canina.

Ci sono diversi allevamenti di barboncini, ma potete trovare barboncini in stato adulto. quindi il consiglio che vi diamo è quello di farvi un giro nei canili della vostra zona. Una cosa importante è non acquistare on-line, e soprattutto non credere i siti come eBay o siti di annunci, che spesso risultano frode (che è un reato penale)

Agility dei Barboncini:

Uno degli sport per cani più popolari al mondo è s l’Agility. Il motivo del successo dell’agility è la sua attenzione all’atletica e della modalità di come superare un percorso ad ostacoli, non solo è divertente ma aiuta anche a migliorare il tuo legame con il tuo fido. Questo sport è nato nel Regno Unito per cani di piccola taglia.

Consigli:

  • Il valore del barboncino vari a seconda dell’età, dell’albero genealogico delle sue caratteristiche fisiche, che lo erudita geneticamente.
  • il costo del cucciolo va da un mino 650 euro, ma varia a secondo dell’allevamento.
  • Inoltre la qualità, il pedigree e i titoli conquistati dai genitori del cucciolo al concorso in esposizione fanno aumentare il suo costo, che può arrivare ai 1.500-2.000 euro.

Aggiungi commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *